Chi Siamo

Bank of the Commons é una cooperativa aperta, un’iniziativa posta in essere con l’obiettivo di trasformare la banca, i sistemi di pagamento e i sistemi monetari. Nasce per sostenere l’economia legata ai movimenti sociali e cooperativi, sia a livello globale che locale; per costruire un’altra economia capace di garantire società più giuste ed eque.

Bank of the Commons utilizza FairCoin come moneta sociale globale strategica e usa la tecnologia blockchain per promuovere lo sviluppo e l’utilizzo di una struttura finanziaria decentralizzata e autogestita a partire dai commons (beni comuni).

Legalmente Bank of the Commons si basa su reti generate a partire da strutture cooperative che già esistono in gran parte del mondo e, d’altro canto, sulla creazione di una società cooperativa europea, con sede in Italia, che si occuperà del capitale sociale investito, fornendo uno status legale indipendente. L’inizio dell’attività di questa società europea è previsto per settembre 2017.

Bank of the Commons funziona in modalità beta dal 7 Giugno, offrendo alcuni servizi bancari ai suoi primi membri. Questo è stato possibile grazie alla collaborazione, fin dal primo giorno, con la cooperativa finanziaria locale in Catalunia implicata nell’ecosistema della Cooperativa Integrale Catalana (CIC).

BotC unisce la metodología dell’assemblea aperta (che ha caratterizzato movimenti come il 15M, Occupy e le cooperative integrali), con il lavoro specializzato in aree come l’economia, la contabilità, la programmazione, la gestione, le questioni legali e la comunicazione.

Tra i confondadori vi sono diversi collettivi come FairCoop, Dyne o Macao nonchè attivisti con esperienza nel campo delle finanze etiche come Enric Durán, Heloisa Primavera o Dídac Sánchez Costa.

Attraverso questo primo comunicato vogliamo “chiamare” persone, cooperative, collettivi e reti di ogni parte del mondo a unirsi al processo, come cofondatori e cofondatrici o come membri e partecipare così al lavoro di organizzazione e ai processi decisionali.

Lista delle Cofondatrici

Collettivi

FairCoop
Ecosistema cooperativo della Terra per un’economia giusta
Dyne
Rete di sviluppo di software libero
Macao
Nuovo Centro per le Arti, la Cultura e la Ricerca de Milano
Grupo Consumo Sierra Segura
Gruppo di consumo e di appoggio della Sierra del Segura
Seedbloom
Piattaforma di investimenti e di governance destinate alle piattaforme cooperative ed alle imprese dirette eticamente
We Sign It
Piattaforma di petizioni per un mondo migliore
IPA
Academia di Permacultura Integrale
Synergiehub
Un epicentro per una cultura autopotenziata
Blockades.org
Pratica di ricerca critica specializzata in sperimentazione veloce, design e prototipi
Sporos
Cooperativa multi attività che ti aiuta a costruire un Vivere Migliore
Robin Hood Cooperative
Democratizzare la finanza sulla Blockchain
GracianOrg
La tua piattaforma finanziaria sociale personale
Individui

Enric Duran. Attivista negli ecosistemi cooperativi e dell’economia alternativa

Heloisa Primavera. Professoressa universitaria e attivista sociale in Latinoamerica dal 1996

Dídac Sánchez Costa. Sociologo, attivista nel campo delle monete sociali

@Tereseta. Attivista multitasking, co-fondatrice occasionale di banche

Neil Haran. Ingegnere di Software, attivista e “angel investor” per la democrazia e la decentralizzazione

Jan Ritsema. St.Erme, Francia

Mattin. Artista

Sofokles Dans. Scienziato, scrittore, attivista specializzato in ingegneria sociale e libertà in Internet

Michiel Vandeveld

Maykel Moya. Ingegnere di sistemi , Software Liberi e attivista per la decentralizzazione

Greece-01

Xavier Zambrana Puyalto. Ricercatore

Bretton Taylor

Pablo Gustavo Rodriguez

Sebastian Gampe. Cofondatori di Open Source Ecology Germany e.V.

Ursina

Thomas König

Roland Alton

Montse Bernàcer. Insegnante e attivista di monete sociali

Amaya Pou. Psicologa ambientale, professoressa universitaria e attivista nel campo dell’economia sociale e solidale

Nikolay Georgiev

Elsie Bryant

Chenshak

This post is also available in: English Español